Come ricavare soldi contanti

Pianetaoro-argento-inutilizzato-vendita-gioielli-online-Rimini

Come ricavare soldi contanti

Come ricavare soldi contati dagli oggetti d’argento che non usi più

Fino a poco tempo fa, era tanto in voga avere in casa oppure regalare oggetti in argento: soprammobili, posate, brocche, ciotole.

Ma, come sanno molte padrone di casa, l’argento è un metallo che al contatto con l’aria si ossida e diventa nero, quindi va lucidato periodicamente. Si tratta di un’operazione lunga e spesso fatta a base di prodotti chimici poco salutari.

Per evitare questa pulizia costante, si usa avvolgerlo in panni morbidi e si mettono al chiuso dentro un cassetto o un mobile. Il risultato?

Riempiamo gli spazi disponibili nelle nostre case con oggetti che non usiamo, che non ci servono e che diventano solo un ingombro inutile.

Con il cambio degli stili di vita, con le nostre case che diventano sempre più piccole, con il tempo sempre più pieno di impegni, gli oggetti d’argento possono diventare un’inutile zavorra, un fastidio, un ingombro senza valore.

Argento: dalla polvere ai soldi contanti

Hai mai pensato che quell’argento che tieni nei mobili o a prendere polvere su un ripiano, può diventare la fonte di un gruzzoletto per realizzare quel sogno che pensavi di non poterti permettere?

Vuoi sapere quanto riuscirai a guadagnare dalla vendita del tuo argento usato? Continua a leggere!

Differenza tra argento di antiquariato e non

La prima cosa che devi fare è capire se il tuo argento ha un valore sul mercato dell’antiquariato o no.

Avere un pezzo d’argento davvero d’antiquariato non è così semplice. Molti dicono: “Ah, questa zuccheriera è antica, vale un sacco di soldi”! Ma c’è una differenza importante tra vecchio e antico. Per avere un valore sul mercato dell’antiquariato, il pezzo deve essere contraddistinto quasi sempre da un marchio. L’argento antico più pregiato ha origine inglese. Esso deve sempre presentare i tre segni dentro una sterlina. Questo marchio rappresenta rispettivamente: la città di produzione, la data, e la composizione.

Gli argenti italiani antichi sono più difficili da riconoscere, in quanto non sempre presentano marchi. Quelli autentici però hanno dei punzoni incisi sulla loro superficie. Questi marchi ne determinano il valore che è indipendente dal peso dell’argento, ma dipende dall’artigiano che li ha realizzati, dalla fattura, dalla sua storia.

Pianetaoro-argenteria-vendita-gioielli-online-Rimini

Cosa guardare nel proprio argento usato per capire quanto vale

Se invece possiedi degli oggetti belli ma prodotti in serie e senza il pregio di una lavorazione artigianale, allora è indispensabile conoscere la qualità dell’argento con cui è realizzato.

Infatti tutti i manufatti in argento, compresi i gioielli, non utilizzano l’argento puro ma una lega, e la quantità di argento utilizzata nella miscela si misura in millesimi.

  • Argento puro: l’argento puro si indica con 999/1000.
  • Argento 925: in commercio è molto comune l’argento 925 (una lega che contiene 925 parti di argento puro su 1000) che solitamente viene usato per gioielli, posateria e altri oggetti d’arredo come cornici, vassoi o soprammobili.
  • Argento 800: un altro tipo di lega è l’argento 800 (che contiene 800 parti di argento puro su 1000). È molto usato per gioielli e monili e anche per altri manufatti come posate, vassoi, cornici, etc…

Le monete commemorative d’argento spesso sono realizzate con argento 900, mentre nelle vecchie 500 lire d’argento troviamo l’argento 835

Dove portare l’argento per una giusta valutazione?

La valutazione dell’argento usato tiene conto della quantità di argento puro effettivamente presente nella lega, e lo conteggia in base alla quotazione corrente dell’argento.

Da PianetaOro siamo specializzati e certificati nella valutazione di questi oggetti.

La nostra grande esperienza ci porta a consigliare sempre la strategia giusta per ottenere il massimo dal proprio argento. Oltre alla valutazione precisa, gratuita e senza impegno, riusciamo a dirti se quel pezzo ha un valore oltre quello del solo metallo e cosa conviene fare se ci si trova in presenza di un pezzo che ha un valore antiquario.

Ricorda però che le valutazioni hanno una validità limitata nel tempo, perché il valore dell’argento puro è stabilito dai mercati e cambia continuamente.

Solitamente il prezzo che viene indicato è valido per quello stesso giorno e se ritorni il giorno successivo ci potrebbero essere delle variazioni.

Vuoi farti un’idea di cosa potresti regalare vendendo il tuo argento?

con 500 gr. di argento 925 potresti comperare uno smartphone

con 1 kg. di argento 925 potresti fare un bel week end romantico

con 2 kg. di argento 925 finalmente ti comperi una lavatrice nuova!

(Ti ricordiamo che gli esempi hanno un valore indicativo e che per una valutazione corretta occorre portare gli oggetti da PianetaOro per essere visionati dai nostri esperti. Rivolgiti tranquillamente ai nostri negozi, la consulenza è sempre gratuita).

Puoi chiamare Simona e Salvatore al 329 7467581

oppure contattaci attraverso facebook https://www.facebook.com/PianetaOroRimini

o scarica la nostra app

Se questo articolo ti è piaciuto condividilo sulla tua pagina facebook